Circolo Tennis Cesarea. Lezioni di “Primo Soccorso”
8 Novembre 2015
in linea col cuore rosa di ravenna: TU CI STAI A CUORE!!
17 Novembre 2015

Anche tu che leggi puoi salvare una vita!!!

12219350_1000322980028477_3673666575716295949_nSuccesso di pubblico per la lezione interattiva  di “primo soccorso” organizzato dall’Associazione “Cuore e Territorio” nel meraviglioso contesto del Circolo tennistico Cesarea che sorge all’interno di un polmone verde di via B.C. Caletti n. 47 – appuntamento  dedicato alla salute che l’associazione ha proposto all’interno della programmazione di eventi per sensibilizzare la popolazione locale all’educazione cardiologica. Molte le  persone che  hanno assistito all’incontro, aperto dal Presidente Morgese,  che ha illustrato le specificità e gli obiettivi dell’Associazione.

È stato poi un crescendo di interesse da parte della platea affascinata dalle le doti di grande oratore del Primario di Cardiologia Massimo Margheri che è riuscito a rendere argomenti tecnici e di cosi forte impatto emotivo  comprensibili  e assimilabili da  tutti.

Margheri ha illustrato  il percorso del cittadino di fronte ad un arresto cardiaco o ai sintomi dell’ infarto”. Ha tecnicamente spiegato le fasi da osservare; ricordato che prima di ogni attività occorre chiamare il 118; spiegato come, chiunque pur non avendo un addestramento alla rianimazione cardio-polmonare, possa eseguire, secondo le attuali linee guida, il massaggio cardiaco:  premere forte e rapidamente con le 2 mani unite sulla metà inferiore dell’osso al centro del torace, lo sterno. Controllare subito, per non più di 10 secondi, la presenza di segni di attività circolatoria: l’esistenza di un arresto cardio-respiratorio può essere verificata velocemente rilevando questi segni:

  • l’assenza di coscienza;
  • l’assenza di una respirazione regolare, rilevabile ponendo il proprio orecchio sulla bocca e sul naso del paziente e osservando i movimenti del torace e dell’addome;
  • l’assenza del battito cardiaco, rilevabile con la palpazione dei polsi arteriosi.

Uno dei punti cruciali della serata si è avuto nel momento del tempo dedicato alle domande del pubblico. Un avvocato presente lancia una “provocazione”  pone la domanda che da sempre rappresenta il dilemma del laico cittadino di fronte all’arresto cardiaco di uno sconosciuto: ” che succede penalmente se il soccorritore produce lesioni alla vittima? Si risponde di lesioni colpose?” La risposta la sentirere in diretta nella prossima lezione.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: