La costruzione di una educazione cardiologica e civica nuova. Un battito d’amore!!
7 Febbraio 2016
Con il Festival GRR va in scena il Cuore
16 Febbraio 2016

Campagna rinnovo tesseramento 2016. “Tu ci stai a Cuore”

 

11665398_104355373244197_7183582419453643922_n

Campagna rinnovo tesseramento 2016
La quota associativa per l’anno 2016 è stata fissata in euro 20,00.

Progetti nuovi per la vita dell’Associazione.
In questi giorni abbiamo aperto la campagna soci 2016 per stimolare sia i rinnovi sia le NUOVE ADESIONI, per noi così importanti.
Associarsi a Cuore e Territorio non significa soltanto dare un contributo economico, importante sicuramente, ma vivere la nostra città contribuendo concretamente a renderla migliore per tutti noi e per i nostri figli.
Cuore e Territorio è una realtà concreta e operativa che grazie ai suoi numerosi soci, promuove nella provincia di Ravenna, attività ed eventi culturali a scopo educativo, civico e sanitario, che vanno nell’esclusivo interesse della popolazione con indirizzo prevalentemente rivolto alla patologia cardiovascolare.
Per il 2016 si vorrebbero organizzare incontri con i parenti dei degenti della Cardiologia Ravennate per prepararli a sostenere il “cardiopatico” nell’accettazione del nuovo status impiegando, oltre ai nostri cardiologi, anche alcuni psicologi.
Si ha in progetto di organizzare eventi culturali a favore dei pazienti e dei loro familiari perché l’emozione ed il sentimento di condivisione che la poesia e l’arte regala, possa rendere più sereno il percorso di guarigione, donando ai degenti una atmosfera di maggiore familiarità che solo l’arte sa offrire.
Sono in realizzazione importantissimi progetti tra i quali:
1) Progetto scuole: con target ragazzi delle scuole medie e superiori per il raggiungimento della consapevolezza da parte degli studenti dell’importanza di un corretto stile di vita al fine di prevenire le patologie cardiovascolari.
– Acquisizione delle informazioni di base di “primo soccorso” nei casi di perdita di coscienza o arresto cardiaco.
– Contribuire attivamente allo sviluppo di una generazione consapevole dell’importanza di un corretto stile di vita come prevenzione della “malattia”
Il progetto con la propria specificità ha in animo di:
a) fare prevenzione ed educazione cardiologica ai ragazzi – proprio nell’età in cui è più facile acquisire cattive abitudini – i rischi del fumo, dell’inattività fisica, del cibo spazzatura, dell’alcol e della droga. L’argomento droghe e conseguenze dirette per il cuore, verrà affrontato insieme al giovane studente affinché acquisisca e metabolizzi un bagaglio culturale sul tema talvolta affrontato superficialmente dai mass media. Gli argomenti riguardanti la prevenzione verranno presentati riferendosi alle evidenze scientifiche ad oggi note.
b) la formazione educativa degli studenti si arricchirebbe offrendo loro una conoscenza diretta e immediata delle conseguenze penali e amministrative sull’uso e abuso delle droghe. Una vetrina per focalizzare nel giovane la correlazione tra il suo agire – cessione o uso dello stupefacente – fuga innanzi al malore di amici o “acquirenti occasionali” e il verificarsi di eventi drammatici quali la sincope o l’arresto cardiaco per overdose in discoteca, nelle palestre o in altri luoghi di ritrovo. Alcuni aspetti del “problema” vengono divulgati in modo frammentario e a nostro giudizio insufficiente; in particolare ci sembra importante il coinvolgimento dei genitori sia per aumentare il loro livello di consapevolezza, sia perché possano svolgere in modo appropriato il loro ruolo di educatori.
– Promuovere la responsabilità degli studenti anche nel soccorso portando la cultura delle manovre salvavita con i criteri di diagnosi dell’arresto cardiaco e il primo soccorso.
– screening cardiologico da eseguirsi sugli studenti volontari per offrire una diagnosi precoce di eventuali malattie cardiovascolari dell’età giovanile.
– Formazione di un tessuto sociale consapevole e capace di proporsi attivamente in campo sanitario e sociale.
2. Screening Cardiologici, itineranti ma da realizzare sul territorio per raggiungere le periferie della provincia, a favore della popolazione, con la collaborazione dell’ AUSL, proloco e/o delegazioni decentrate comunali e di alcuni medici di base. Visite mediche cardiologiche a favore delle fasce deboli e di chi è fuori dal Servizio Sanitario.
3. Arte, seminari e cultura abbinati agli eventi di educazione cardiologica grazie anche a professionisti e artisti che si presteranno ad interventi mirati gratuiti.
4. Si vorrebbe, inoltre in questo 2016, – se si reperiranno fondi – sostenere la cardiologia dell’ospedale di Ravenna contribuendo alla formazione di ulteriore personale tecnico specializzato.
In particolare i campi di interesse sono due.
Uno riguarda l’implementazione del già avviato monitoraggio remoto di device cardiaci impiantabili (pacemaker, defibrillatori e loop recorder): con questo tipo di approccio si possono seguire costantemente i pazienti, con la possibilità di fare diagnosi precoci che evitano ospedalizzazioni e complicanze e di convocare i pazienti per visite mirate riducendo al minimo gli accessi ambulatoriali programmati (talora gravosi per pazienti allettati e dispendiosi in termini di trasporto con ambulanze e giornate di lavoro perse per i familiari).
L’altro campo di interesse riguarda l’introduzione della circolazione extracorporea come supporto meccanico in corso di shock cardiogeno potenzialmente reversibile ma refrattario al trattamento farmacologico convenzionale.
Ciò, unito all’avanzata cardiologia interventistica di cui può farsi vanto la nostra città, offrirebbe maggiori possibilità di salvezza a quei pazienti più gravi che hanno bisogno di un’assistenza invasiva come ponte verso il recupero della funzionalità cardiaca, per esempio dopo un infarto miocardico molto grave complicato da shock cardiogeno.
Concretamente vorremmo contribuire a sostenere economicamente, con rimborsi spesa forfettari, il personale che intendesse specializzarsi nel delicato settore in forma volontaria e non retribuita.
Ciò premesso, siamo a chiedere agli imprenditori , ai soci e ai simpatizzanti che ci leggeranno, di contribuire, insieme a Noi, allo sviluppo di tali progetti anche con DONAZIONI.

Si ricorda che il contributo di donazione è detraibile dalla dichiarazione dei redditi sino ad un massimo di 2.065,83 euro. Si può effettuare bonifico bancario intestato a:
CUORE E TERRITORIO APS, eseguito presso la Cassa di Risparmio di Ravenna:
IT02F0627013100CC0000027952
O tramite il sito istituzione www.cuoreeterritorio.org a mezzo PayPal alla voce donazione (lato destro della prima videata)
Per chiarimenti e delucidazioni contattare:
Presidente Giovanni Morgese cell. 331 3608718
Segretario organizzativo Stefano Pace cell. 329 9545483

Momenti…

12045409_145715665774834_8660643096639543004_o12033097_146797445666656_1055761814111451094_n12119097_953525664694192_5762511806360204410_n12107078_163146497365084_8234710225326548147_n12112263_953525518027540_7564970327573631423_n12115899_953523501361075_3190109634903238915_n12219350_1000322980028477_3673666575716295949_n12243269_1000324666694975_3156160967477553649_nBakkali- Morgese12316673_181617428851324_6049807877039169396_n12308529_181340862212314_204994784374886172_n

User comments

12308350_184729075206826_4067375336666104423_n

User comments

imageIMG-20151224-WA0001imagescreening-cardiologico944073_201949926818074_6913013244253182721_nStamoa1462909_1030407180353390_582470839004231261_n12509587_205047096508357_1883968639333060405_n12540614_205062856506781_1651541587020433072_nIMG_5665942787_215146658831734_2824877086962191213_n943943_215147378831662_8654948797456899092_n12670198_215239785489088_3104341410231898812_n12642442_215147202165013_3988770602747414572_n

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: